…Ovvero, quando il personaggio supera i confini. Nel mese di marzo 2016, sul n. 12 di SCLS Magazine, nell’ambito della rubrica dedicata al collezionismo, è comparso un articolo che ricostruiva l’insieme delle storie in cui compariva il personaggio Zagor e non uscite ufficialmente sotto i tipi della casa editrice ufficiale. Con vicende a volte molto diverse tra loro, queste storie, o spesso “storielle”, anche se in gran parte improntate a canoni non del tutto ortodossi rispetto alla continuity dello Spirito con la Scure, costituiscono di certo interesse per i lettori appassionati dell’eroe dalla casacca rossa, e in alcuni casi anche vere e proprie “chicche” per i collezionisti. In alcuni casi, soprattutto se si risale a un po’ di tempo fa, queste storie non solo non erano autorizzate dalla casa editrice milanese, ma addirittura sembra possano essere state sconosciute. In altri casi invece si è trattato di autorizzazioni concesse, data la dimensione contenuta delle stesse o della loro diffusione. Va premesso che non si sono prese in considerazioni parodie o altre forzature sul personaggio, ma solo le storie in cui comunque Zagor è stato utilizzato nella sua esatta configurazione, oppure quelle che, sia pure comiche, siano state create dagli autori bonelliani e che appunto abbiano comunque lasciato a Zagor, sia da un punto di vista strutturale, sia da un punto di vista grafico, il suo ruolo. Ovviamente prudenza vuole che non si pretenda di rappresentare in modo esaustivo questa produzione, dato che non si può escludere che, tanti anni fa, oppure in ambiti molto ristretti, qualcosa sia ancora sfuggito alla conoscenza della gran massa dei lettori, o dei critici. La mostra consente la possibilità di vedere, magari per la prima volta, le pubblicazioni su cui queste storie sono apparse nel corso del tempo.

Post Successivo Post Precedente

manifesto collezionando
Scarica il manifesto


Radio Bruno