La mostra sui 100 più rari fumetti da collezione in Italia, a cura di Little Nemo e Stati di Conservazione, che sarà ospitata a Collezionando 2018 non ha la pretesa di essere esaustiva, quanto piuttosto di tracciare una storia dei generi più collezionati e parallelamente un itinerario attraverso la storia editoriale del fumetto in Italia.

La mostra

Saranno presenti alcuni capisaldi, come il primo giornale a fumetti edito in Italia, cioè “Il Corriere dei Piccoli” n. 1 del dicembre 1908, in conservazione da magazzino e accompagnato dalla busta pubblicitaria in cui veniva posto in commercio; poi i primi numeri di “Topolino”, “Tex” e “Diabolik”, che sono tra i fumetti più quotati e ricercati oggi in Italia; infine, ultimo trend del collezionismo, i volumi d’autore fra cui alcune rarissime edizioni a firma Battaglia, Crepax e Pratt.

A fianco di questi pezzi pregiati provenienti da collezioni private, saranno inoltre esposti fumetti “gradati” grazie al nuovo servizio di certificazione messo a punto dalla società Stati di Conservazione e che si avvale di Sergio Pignatone come esperto di settore.

La gradazione

Gli albi in esposizione sono per lo più nel già citato stato da edicola o magazzino, vale a dire la miglior condizione in cui possano essere reperiti, un po’ come se fossero appena stati editi.

Proprio per definire oggettivamente questi pregevoli albi da collezione, dopo anni di studi di fattibilità, la società Stati di Conservazione ha messo a punto una scala di gradazione (chiamata anche grading), depositata presso la SIAE, che permette di definire con scientifica accuratezza lo stato di conservazione di un albo.

Tale scala non va a intervenire sul valore commerciale dell’albo, ma ne prende in considerazione caratteristiche quali la conservazione interna ed esterna, e la qualità della carta e della stampa; poi si valuta anche lo “status” del fumetto, vale a dire l’effettiva rarità parametrata allo stato di conservazione. L’intento è quello di fornire al collezionista, o anche a chi abbia ereditato collezioni di fumetti, uno strumento idoneo per collocare al meglio sul mercato i propri “tesori” cartacei.

I nostri esperti saranno presenti in mostra per consulenze gratuite e per fornire in diretta il servizio di grading. Tale servizio sarà necessariamente limitato, pertanto invitiamo chi fosse interessato a usufruirne a prenotarsi per tempo a questi contatti: telefono 011 76 30 397, e-mail casadaste@littlenemo.it

Post Successivo Post Precedente

Manifesto Lucca Collezionando 2019
Scarica il manifesto